F-104

f104

F-104 – “Starfighter”

L’F – 104 “Starfighter” (Cacciatore di stelle) è stato uno dei caccia più famosi ed amati. di tutti i tempi. Fu il primo a superare i Mach 2 (due volte la velocità del suono), ma anche il primo a battere il record di altitudine e quello di velocità di salita. Il velivolo fu progettato negli USA dalla Lockheed per contrastare i MIG – 15 sovietici ed entrò in servizio nell’USAF nel 1958.

Successivamente fu costruito su licenza anche in Europa andando ad equipaggiare quasi tutti i Paesi NATO, ad eccezione di Francia e Gran Bretagna. L’Italia è stata la nazione che lo ha mantenuto in servizio più a lungo.
In sette differenti versioni ha operato nell’Aeronautica Militare dal 1963 al 2004, in missioni che andavano dall’identificazione ed intercettazione, all’attacco al suolo e alla ricognizione tattica.

Il primo F-104 italiano fu pilotato dall’allora Col. Giorgio Bertolaso comandante della 4^ Aerobrigata. Per la sua linea inconfondibile l’aereo fu soprannominato dai piloti “spillone” o anche, per la scarsa portanza delle sue ali,“missile pilotato”. In effetti si tratta di un aereo interamente costruito intorno al suo motore, il potentissimo J79! Ma fu anche soprannominato “fabbricante di vedove” e “bara volante” poiché concedeva ai suoi piloti pochi margini d’errore.

Quello esposto è un F-104S/ASA–M. L’S fu ultimo modello dello Starfighter, prodotto e sviluppato da Lockheed e Fiat e costruito esclusivamente in Italia dall’Aeritalia.
Armato con due missili Sparrow e munito di una versione più potente del J79, di avionica più avanzata e caratterizzato da un notevole incremento delle prestazioni e delle capacità di carico.

Ne furono costruiti in totale 206. La sigla ASA sta indicare un successivo “Aggiornamento Sistema d’Arma” che fu effettuata su 152 velivoli. Una modifica successiva portò alla versione ASA -M (M= Modifica) applicata a 49 di questi aerei. Il numero di matricola dello “Spillone” di Piana delle Orme è 6722Fu assegnato all’A.M. il 31 marzo 1970.